Agriturismo da Teo in Valtellina

Valtellina

La Valtellina

La Valtellina è una grande e bellissima vallata attraversata dal fiume Adda e racchiusa tra le Alpi.Il suo paesaggio muta al variare delle stagioni e presenta colori di grande suggestione che conferiscono alla valle un’atmosfera fiabesca.
Splendido paesaggio in alta quota, con pascoli, laghetti alpini, imponenti cime, la Valle ha una naturale vocazione turistica, legata alla pratica degli sport invernali e ad escursionismo, alpinismo e cicloturismo; affascinante, e un po’ misterioso, l’ambiente delle Orobie, con una vegetazione rigogliosa: tra i castagneti si nascondono incantevoli nuclei rurali, angoli in cui il tempo sembra essersi fermato.

La Costiera dei Cech

La Costiera dei Cech si estende lungo i circa 20 km terminali della sponda retica, prima dell’imbocco della Valchiavenna. E’ compresa tra una quota che varia dai 600 agli 800 metri dove si evidenziano chiaramente due ampie aree. La prima, dall’aspetto morfologico uniforme, si fa accogliente sul terrazzo di Cino e Cercino e si estende dal monte Bassetta fino all’abitato di Mello. La seconda, si spinge fin verso la Val Masino e porta in ambienti naturali più antropizzati, ricchi di vegetazione, in alcune zone, anche lussureggiante.
Il tratto iniziale mostra chiaramente il lavoro ciclopico dell’uomo che ha terrazzato e coltivato ogni fazzoletto di terra per trarre il proprio sostentamento. Qui era il regno della vite e del castagno. Basta un semplice sguardo, anche dalla lontana strada statale 38 per rendersi conto che la natura non è certo stata benevola. La caparbietà e la determinazione del contadino e del montanaro hanno trasformato la costiera non prevaricando la natura ma addomesticandola a proprio beneficio.

Cino e L’agriturismo da Teo

Per gli amanti dell’arte rurale Cino è meta obbligata. Chi vuole comprendere la vita contadina e l’edilizia tipica di questa Costiera deve osservare con attenzione le vecchie case abbellite dai balconi in legno. Ancor oggi è possibile vedere nei vari ballatoi, che si trovano ad ogni piano, esposti a sud, le gialle pannocchie in essiccazione. Non sono rari i colori: azzurri o rosa, che contornano gli intonaci delle porte e rendono meno grigia la casa in sasso a vista. Il silenzio che avvolge queste abitazioni permette di immaginare la vita di un tempo con le donne alla fontana, gli anziani in piazza o nell’osteria del paese, i bambini intenti nel seguire il bestiame o arrivare a casa con le fascine di legna.